Month: January 2013

Letture per donzelle

In principio furono gli Harmony. E come molti figli di lettrici 1.0, anch’ io ci sono cresciuto. Non nel senso che sono cresciuto leggendoli (se avevate interpretato la frase in questo senso siete davvero marci fino all’osso), ma vedendoli su praticamente ogni ripiano della casa: il marmetto sopra il termosifone, il tavolo buono in salotto, il piano […]

Il nipote del nonno

Mi affanno per raggiungere il binario 29 dove c’e’ il treno che mi porta al Ricchissimo Paesello per un altro giro dell’arte marziale. Arrivo in tempo e…il treno non c’e’. Dopo le doverose maledizioni e improperi contro un paese che sta visibilmente declinando realizzo che sono io che ho cannato completamente gli orari. Lascio gli […]

Il fotografo

Oggi vado al Ricchissimo Paesello per fare l’arte marziale e per la prima volta ci vado col treno invece che con l’s-bahn. L’abbonamento in mio possesso me lo consente e ci si mette mezz’ora invece che 45 minuti. Un vantaggione. L’unico svantaggione e’ che la popolazione dei treni e’ diversa da quella di u-bahn e […]

Pillole d’ignoranza

Da un paio di mesi svolgo una sorta di volontariato presso il mio ex relatore. Cioè quando lui ha bisogno di una traduzione, di una mano con le scartoffie burocratiche o con archiviazioni e stampe varie, fa un fischio e io vado a dargli una mano. Capita così che finchè io svolgo il mio volontariato […]

Epifanie (non del 6 gennaio)

Aprendo quello scatolone abbandonato in un angolo della cantina, credevo avrei trovato vecchie scarpe o vecchi libri, maglioni buoni per il baratto in ottobre, quadretti stinti di quelli che si appendono in corridoio in mancanza di vetrinette e tavolini da esibire. Quelli che invece salutavano la ritrovata luce del sole e mi occhieggiavano di rimando, […]

Cinema addicted

Io adoro il cinema. Che non s’era capito? Ci vivrei pure! Un materassino in sala proiezioni, un buono d’uso valido per tutte le schifezze dei baracchini, l’accesso illimitato ai bagni e boum, fatta. Il cinema è dove vai a passare 2, anche 3, orette di piacevole sollazzo di una domenica noiosa e/o anonima. Mi piace […]

Pronto?!

Mi hanno chiamato tre volte. E per tre volte io ho risposto. Mi hanno chiamato tre volte. E per tre volte io ho risposto cortesemente. Mi hanno chiamato tre volte. E per tre volte mi son sentito chiamare “signor Torqui”. E la cosa mi ha lusingato. Mi hanno chiamato tre volte. E per tre volte […]

Anime blogger

Ripropongo qui un  post scovato zompettando di blog in blog. Come altri blogger prima di me, lo condivido molto volentieri. Merita. Sono anime senza pelle, i blogger. Li scovi nei blogroll altrui, tra un impegno e l’altro e succede che te li bevi a piccoli sorsi, gli rosicchi un po’ l’anima, ti appropri delle loro […]

Chi ben comincia

Come forse avrete avuto già modo di leggere da Eireen, l’anno è cominciato con doni, colpi di fulmine e iniziative esaltanti. Un inizio scoppiettante che mi fa allargare le labbra a mezzaluna felice. Ogni tanto lo zapping è utile e ti fa scoprire delle perle che altrimenti lasceresti marcire nel mare torbido dell’ignoranza (intesa come mancata conoscenza […]

Archeologia natalizia

Attenzione: questo è un post minimal-moralista. Questo Natale mi ha dimostrato che l’archeologia è viva e vegeta e sta a due passi da casa mia. Quest’anno il Natale ha riportato alla luce due gemelli andati perduti. No, non ho fortunosamente ritrovato due bronzi romano-ellenistici. Né li hanno ritrovati un’équipe di archeologi. In realtà sono due […]