Month: February 2012

Il chindol, ovvero non e’ un paese per emigranti.

Ci sono due posti al mondo dove vorrei andare quando ho voglia di stare da solo: il deserto di Atacama e il metro’ di monaco nell’ora di punta. Il deserto di atacama e’ il deserto piu’ deserto del mondo, roba che quello del sahara sembra una foresta amazzonica. Li’ non ci sono esseri viventi, zero, […]

Infezione batterica

Era un po’ che non stava bene. Il colorito pallido non destava preoccupazione, e’ sempre stata una bionda slavata, ma quegli accessi febbrili non lasciavano tranquilli, indicavano che qualcosa non andava. Oddio,dopo il tumorone che l’aveva praticamente ridotta ad un cumulo di macerie si era ripresa bene, era persino ingrassata, ma poi…i primi acciacchi, quella […]

Neve tafazza

Mi sono sempre chiesto perche’ tafazzi avesse la calzamaglia…pensavo fosse una citazione teatrale, invece no, tafazzi ha la calzamaglia per ripararsi dal freddo, anche se le magre gambette scoperte lasciano perplessi. In anticipo di anni, il tafazzi si e’ preparato per l’ondata di gelo che ha investito l’italia e ora puo’ bottigliarsi l’inguine felice. Che […]

Tredici minuti

In quei giorni c’era eccitazione in Ditta, una specie di vibrazione elettrica, un fremito dovuto alla novita’. Sei mesi prima la Ditta, grossa e multinazionale, aveva comprato una ditta, piccola a mononazionale e che faceva cubi. Anche la nostra grossa Ditta faceva cubi, ma quelli della ditta piccola erano piu’ belli, piu’ all’avanguardia, piu’ potenti […]

Ragione da morire

Quando si sta al caldo e con la pancia piena, si sa, si e’ tutti amici. Se poi si e’ bevuto un goccetto ci si puo’ persino chiamare fratelli e far volare grosse parole d’amore o stipulare inverosimili patti eterni. E’ quando la zuppa comincia a scarseggiare o la coperta diventa improvvisamente corta che tutto […]