La papessa

La situazione stava gia’ cambiando, fin dal mondiale balonico tedesco si vedeva qualcosa di strano, poi e’ precipitata con la questione greca e solo pochi giorni fa si e’ ribaltata, in modo inaspettato. La Germania e il suo popolo hanno sempre suscitato sentimenti forti e quasi mai indifferenza. Tali passioni non si spiegano vista la […]

Lampedüschen

Fin dai tempi di Ludovico I Monaco si vanta di essere “la citta’ italiana piu’ a settentrione” e non a torto: architettura, composizione sociale, tendenza al godimento, effettiva vicinanza al bel paese fanno sentire i monacensi piu’ vicini all’italia che alla prussia. Da lunedi’ hanno un motivo in piu’ per sentirsi uniti alle sorti del […]

Il contrario del pari e patta.

E’ vero sto scrivendo poco, non perche’ non abbia piu’ niente da dire, ma perche’ la vita si sta accorciando e le robe da fare prima di entrare nel sacello stanno aumentando. Tra le tante cose di cui non scrivo, in particolare non scrivo della storia greca. Il perche’ e’ ancora piu’ chiaro: ho gia’ scritto tutto il possibile, […]

Cose invisibili che si vedono.

Ci sono cose che abbiamo sotto il naso, magari per anni e che non notiamo. All’improvviso queste cose si illuminano, o si muovono e attirano la nostra attenzione facendoci dare una manata in faccia: come ho fatto a non accorgermi?! Monaco e’ costellata di queste cose visibilissime eppure invisibili. Possono essere svastiche sopravvissute alla cancellazione […]

Le 16 (+4) cose che fanno imbizzarrire i monacensi.

Ecco le 16 cose che fanno imbizzarrire i monacensi, come riportato dal Muenchner Merkur. Ho fatto una libera traduzione e aggiunto i miei personalissimi commenti. Cosa irrita i cittadini della citta’ dei monaci: 1. Prenotare sempre, prenotare tutto, specie il venerdi’ sera o il sabato sera. Non e’ possibile improvvisare una romantica cena fuori o una scappata al […]

Taglione

“Hanno suonato, chiuditi nel cesso, svelto!” Il ragazzo si muove lentamente, sparisce in bagno, fa criccrac con la serratura. La donna si avvicina alla porta, aspetta un attimo, il tempo di trattenere le lacrime e poi apre. L’uomo che si trova di fronte e’ alto, magro e la divisa blu gli sta larga. Invece agli altri […]